giovedì 28 gennaio 2010

Benvenuti a scuola, genitori!

Il mio primo editoriale!
No, non del Corriere. Nemmeno di Vanity Fair.
Ho scritto la pagina rompi-ghiaccio del Bedy-Baby, giornalino della scuola di Ale...
Nel mio piccolo...ho iniziato l'anno all'insegna della scrittura creativa.
Una delle poche cose in cui sono creativa e non organizzativa.

Benvenuti a scuola, genitori!


Hanno più o meno la tua età. Vivono una quotidianità non troppo diversa dalla tua e, il primo giorno di scuola, hanno il tuo stesso sguardo smarrito e il sorriso un po' ebete.
La mattina li incroci all'ingresso della sezione, a volte ci scambi due parole tra gli armadietti. Un giorno li incontri a una riunione o ad una festa di compleanno e scopri che avete molte cose in comune. Vi scambiate opinioni e suggerimenti e, magari, pensate che sarebbe bello frequentarsi, ma poi non prendete l'iniziativa "perché tanto ci si vede".
No, non sono i tuoi compagni di scuola, ma i genitori degli altri bambini; come te attori non protagonisti che, da dietro le quinte, sbirciano con trepidazione bambini ed educatori sul palcoscenico della scuola. Le mamme e i papà dei compagni di tuo figlio, che saluti per anni senza magari sapere il loro nome.
        
I nostri bambini crescono attraverso la socializzazione, e si arricchiscono grazie al continuo confronto con i loro coetanei.
Ma non si smette mai di aver bisogno di condivisione e di collaborazione!

Da qualche mese, un gruppetto di genitori ha avuto modo di conoscersi meglio: sono i rappresentanti di sezione,
che hanno dato la loro disponibilità per facilitare il dialogo tra scuola e famiglie, e sono stati coinvolti nella creazione del giornalino che avete in mano. Fin dalla prima riunione, si è creato un clima allegro e partecipativo, e le informazioni operative si sono intrecciate con battute su vari temi ma anche con idee e proposte concrete.  
Qualche esempio? La bacheca genitori: uno spazio per sezione, dove presto potremo affiggere annunci vari. Vostro marito fa l'apicoltore e offrite dell'ottimo miele a buon prezzo? Cercate un computer di seconda mano? Volete proporre una brava baby sitter? Voilà, in bacheca il vostro annuncio potrà raggiungere le altre famiglie, e, perché, no, permettervi di attivare una vera e propria Banca del Tempo (per saperne di più: www.tempomat.it).
Alcuni genitori, poi, si sono trovati su Facebook e hanno creato il gruppo di discussione "Genitori della Scuola Angela Volpi di Bedizzole", un luogo "virtuale" per confrontarsi, conoscersi e scambiarsi consigli.
Cari genitori, iscrivetevi anche voi al gruppo: basta cercare nella casella di ricerca in alto a destra "genitori Angela Volpi" e troverete la pagina. Potrete, per esempio, commentare il giornalino, oppure portare le vostre proposte per il prossimo numero. Sarà l'occasione per scoprire che partecipare attivamente alla nostra piccola comunità…è molto più divertente che limitarsi a fruire "passivamente" dei suoi servizi!        Patrizia


1 commento:

Luigi ha detto...

Ciao!

se ti interessano le Banche del Tempo, il nostro sito e la nostra rete di contatti è a tua disposizione.

Noi ci riconosciamo nei valori di intercultura, democrazia associativa, disinteresse e gratuità etica che caratterizzano le banche del tempo.

Sul sito trovi tutte le info.

Ciao da
Luigi Tomasso
349 4634 760
direttore
www.banchetempo-flash.it
monitor a-periodico indipendente
Redazione
BDT Milano Niguarda e Centro Storico
via Passerini, 18 - Milano