domenica 27 novembre 2011

femminile plurale

Per fortuna il tuo colore preferito è l'azzurro: il rosa era già abolito dal tuo guardaroba.
E anche i tuoi giocattoli sono di tutti i colori, mica solo rosa.
I bambolotti che ti ha regalato la nonna giacciono abbandonati.

Cartoni con principesse? Il minimo indispensabile.
E i personaggi in cui ti immedesimi sono Leo dei Little Einstein, il re Leone. 
Mica le Winx. 
Rapunzel la imiti solo perché prendi a padellate i cattivi con il tuo padellino finto di plastica.
Cenerentola e Biancaneve non hanno fatto breccia nel tuo immaginario.
Molto meglio dimenarsi insieme agli Umpa Lumpa guardando la Fabbrica del cioccolato agitando la frusta che vieni a sottrarre dal mio cassetto.  

Non vuoi metterti la gonna e la calzamaglia.
Non vuoi pettinarti.
Non vuoi metterti le mollette.
Non hai paura di andare a cavallo.

Vuoi aiutarmi fare la torta.
Vuoi bere il taffé dei pittoli nella tazzina della mamma.
Vuoi vestirti da fola.
Vuoi tagliare col coltello da fola.
Vuoi pulirti il sedere da fola. (tuo fratello se lo farebbe ancora pulire, se potesse).
Mi sottrai la scopa dicendo "Pulo io".
Riempi un figlio di scarabocchi e poi mi annunci orgogliosa che anche tu, come tuo fratello, hai fatto il puaderno.

E stasera eri a quattro zampe sulla ferrovia quando ti abbiamo chiamato per la cena. 
Hai risposto - un pò stizzita- Ma non poffo adeffo! Fto dando da mangiare ai trenini!!!

Avere una figlia femmina inizia ad essere divertente.

2 commenti:

Chiara73 ha detto...

E' proprio vero: avere una figlia femmina, ad un certo punto, diventa divertente... molto divertente!

Elisa (Mestieredimamma) ha detto...

la voglio conoscere!
mi hai fatto ridere un sacco !! ;)