mercoledì 2 febbraio 2011

Animatori da rianimare


- Il 1 febbraio è il compleanno di Ale... 
ho detto qualche tempo fa a G., l'amica/cliente ristoratrice che ha un locale dove organizza feste per bambini.
- ...e ho bisogno di un animatore bravo, che animi 15 o 20 bambini senza costarmi una fortuna!
- Ci penso io!! Chiamo subito la mia amica bla bla un mago BRA-VIS-SIMO bla- bla- bla un gioco dietro l'altro, un'inventiva pazzesca bla bla solo 70 Eur...
- AGGIUDICATO! Lo voglio!

Driiiiiinnn
- Sono G.! Ho trovato il numero del mago. Si chiama A.
- A.? Ma non sarà mica quel buzzicone stordito che ha animato la tua festa di Halloween? 
Quello che faceva addormentare i bambini con i suoi indovinelli?
- NOOOOOOOO, ma FIGURATI!!!!Una semplice omonimia.

Driiiiiiiiin
- Mago A.? Ciao sono Pamen. Verresti ad animare la festa di compleanno del mio bambino il 1 febbraio? 
- Ma certö! Dove si tiene?
- Al locale D. di Paesello.
- Ah! Ma certö! Sono venuto lì ad animare la festa di HALLOWEEN lo scorso ottobre!
- AAAAAAAHHHHHH Orca tro...che COINCIDENZAAA....
BENE, senti, bella la tua animazione alla  festa di Halloween, eh...
ma non è che potresti organizzare qualche gioco? Non so, tipo coinvolgerli tutti? 
- Ma certö!

Ed eccoci al 1 febbraio. 
Il buzzicone stordito arriva in ritardo, vestito da clochard.
Non fa nemmeno una magia.
In compenso costruisce decine di topi con i palloncini, di colore nero, viola, grigio.
Propone un UNICO gioco di gruppo: il lancio dei topi-palloncini. 
A metà della festa sta intrattenendo TRE bambini narcolettici con i suoi indovinelli: 
"Chi è questo? Topol...Ma certö, Topolino! BRAVI!"
Uah Uah.
Intanto tutti gli altri si scalmanano nella Gabbia (aka "Area Bimbi") tirandosi palloni e bucando palloncini.
La panzerotta, unica under 2 in un gruppo di pre-schoolers, presiede l'unico scivolo, da cui allontana qualsiasi altro essere vivente con urla belluine "Noooooo ammmme tu viaaaaa tu butto!".

Mentre i bambini fanno merenda e sono tutti seduti ad ingozzarsi di patatine, il Mago A. approfitta del fatto che non possono scappare e infligge altri indovinelli,
a cui risponde da solo.
Al momento del taglio della torta sparisce.
Ricompare per i regali, esprimendo tutta la sua utilità: mette in fila i bambini ognuno col suo regalo in mano e poi dirige il traffico, con la maestria del vigile urbano. 
-Tu! vieni qui! Cosa hai portatö ad Alessandro? Vediamo...Alessandro, scarta il regalo!
Bello. Grazie. Ciaö. Puoi andare. Avanti il prossimo.

All'ora pattuita in pacca depone la pompa per i palloncini, reclama la sua parcella,
raccatta le sue cianfrusaglie e se ne va, lasciando la festa in pieno svolgimento
(e tre quarti dei partecipanti, che si animano benissimo da soli).

Eh no. 
Alla prossima festa mi metto un naso rosso, mi sparo una Red Bull endovena e ci penso io.
Baby dance, rubandiera, gioco delle sedie, quattro cantoni, palloncino che scotta, la mummia. Li restituisco ai genitori stramazzanti.
E con i 70 euro risparmiati mi regalo un massaggio al cioccolato.

Ma certö!


3 commenti:

bismama 2.0 ha detto...

Ahahah però te la sei voluta!!
Ma certoooo

Chiara ha detto...

70 euro?!?! Se lo sapevo venivo io, so cantare tantissime canzoni (anche uella della cacca, che fa sempre molto ridere) e giochi... a bizzeffe! Scopa, briscola, domino, dama, nascondino, stregacomandacolor... dici che ho un futuro nell'animazione?
P.s. è da un'ora che rido per il "ma certo" (non so fare i puntini sulla o), che bello il bresciano!
P.s. Massaggio al cioccolato????? Doveeeeeeeeee????

Mammabradipo ha detto...

Ma perché, i bambini ad una festa hanno bisogno di essere animati???? sono convinta che se la cavino benissimo da soli e che essere interrotti nei loro giochi per loro sia alla fine una gran rottura di scatole!! poi con un animatore così....l'importante è che i bimbi si siano divertiti lo stesso! ;)