sabato 7 maggio 2011

Istigazione a delinquere

Premessa.
Mia figlia Polpetta è capace di nutrire per ore un cagnone enorme, infilando la sua tenera manina ripiena di fiori d'acacia (inzuppati nella pozzanghera) tra le sue fauci da coccodrillo.
"To', mangia". "HAM. Slap slap". "Bavo!"
Però è terrorizzata da formiche, api e mosche.
Ma, da quando ho tirato fuori l'ammazzamosche ha scoperto che le mosche si possono anche uccidere, e lei può continuare tranquilla la sua colazione trai cadaveri inoffensivi.



La chicca
Solita lite per l'altalena. Polpetta mi guarda seria.
"Mamma, Ale ruba attalena."
"Lo so".
"LO UCCIDI ?"

1 commento:

bismama 2.0 ha detto...

Ah bene.
Potrebbe andare d'accordissimo con la mia.
Stessa testa di... rapa e stesso temperamento Hitleriano.
Leggi il mio ultimo post... e ti sentirai meglio!