giovedì 24 giugno 2010

sport & vergogna

Non si può sempre vincere. 
Lo sport non è bello solo se vinci.
Se ti piace tanto il calcio continua a guardare chi lo gioca (meglio).
Oppure datti all'ippica. 

Il campionato mondiale vale meno se non c'è l'Italietta nostra?
Come un aereo che cade conta meno se non ci sono italiani?
Come una bomba che scoppia fa meno male se le vittime sono lontane?




E poi, spiegatemi. 
Perché in questo cazzo di paese
l'unico a vergognarsi deve essere Lippi? 



Ma perché non pretendiamo che si vergognino tutti quei vecchi buffoni, ladri, puttanieri, mafiosi e pedofili ermellinati che ci governano o pretendono di guidare le nostre anime?
Gli unici che devono fare harakiri sono 'sti 23 ragazzotti che piangono disperati?

Li accusiamo di prendere tanti soldi e valere poco...ma fanno benissimo a prendere tanti soldi se c'è chi glieli dà, suvvia!  
Io voglio vedere piangere disperati i preti che hanno violentato i bambini.
Voglio vedere piangere disperati gli amministratori delegati che hanno sputtanato le aziende e l'economia con la finanza spregiudicata.
Voglio vedere piangere disperati gli imprenditori che risparmiano sulla sicurezza dei collaboratori.

Voglio vedere piangere disperati i politici ladri, cocainomani, inciucioni, che votano delle leggi pazzesche e che mandano il paese allo sfascio...

I calciatori mi fanno tenerezza, poveri bamboccioni...

Lippi ci aveva visto giusto nel 2006 a scappare finché era in tempo, perché dalle stelle alle stalle si fa presto, soprattutto in Italia...


Che vinca il migliore!! (e, possibilmente, non ai rigori!!)

1 commento:

Calendamaia ha detto...

Ciao Mama, ti ho pedinata dal blog di Bismama :)
Vorrei contattarti in pvt ma non so come fare su blogspot, se hai un minuto potresti mandarmi una mail a maiacalenda AT gmail.com? Grazie mille !